Geriatriiko - Case di Riposo - Servizi Sanitari - Mobilità - Blog Anziani

Home Blog Forum Accedi

Migliorare la salute degli anziani con gli esercizi per “corpo” e “mente”

Scritto da
Equilibrio mente-corpo degli anziani Equilibrio mente-corpo degli anziani
Domenica, 14 Febbraio 2021 - 

Per garantirsi una vecchiaia serena dobbiamo pensare al nostro corpo e alla nostra mente come ad una bilancia che va tenuta sempre in equilibrio. Non è sufficiente allenare o solo il corpo o solo la mente. L’antica espressione latina “mens sana in corpore sano” è stata largamente fraintesa. Non solo esercizi per il corpo. I romani erano consapevoli che andava mantenuta la salute mentale tanto quanto la salute del proprio fisico. Possiamo dirlo: una visione olistica che sorprende ancora oggi.

È necessario prestare attenzione alla salute mentale, all’equilibrio delle emozioni ed al benessere del corpo. Per questo motivo crediamo che anche nella vita dell’anziano sia necessario dedicare uguale tempo alla ginnastica del corpo come agli esercizi della mente. Solo in questo modo è possibile migliorare la propria salute generale e mantenersi longevi. D’altra parte rimanere giovani e in forma per lungo tempo è la speranza per di chiunque. Soprattutto quando hai avuto una vita lavorativa stressante e impegnata e si desidera investire al meglio i propri anni della pensione.

Vediamo come organizzare la propria settimana con un mix di attività fisiche e mentali da far rientrare nella routine quotidiana. Allenare la mente anche solo per pochi minuti ogni giorno può avere un impatto enorme. Abbiamo raccolto alcuni esercizi che possono aiutarti ad allenare la tua mente ed il corpo integrandole facilmente nella routine quotidiana:

  • Allenare il corpo e mantenersi attivi durante la terza età
  • Più esercizio fisico è sinonimo di migliore salute mentale
    • Un’idea economica per esercitare il proprio fisico
  • Più esercizio mentale per un maggiore benessere fisico
    • Allenarsi con un mix di esercizi che tengono attiva e vigile la mente
  • Organizzare la propria settimana all’insegna dell’equilibrio mente-corpo

Allenare il corpo e mantenersi attivi durante la terza età

Quasi tutti concorderanno sul fatto che il 2020 si è rivelato un anno snervante sotto tanti profili: salute, politica, denaro, famiglia, opportunità di carriera, sicurezza personale, ecc. I sondaggi riportano che le persone in tutto il mondo hanno iniziato a soffrire di problemi di stomaco a causa di quasi tutti questi aspetti della vita quotidiana.

Uno strumento che si può utilizzare per proteggere perfino la salute mentale è l'esercizio fisico. Sappiamo da anni che l'esercizio ha un effetto di miglioramento dell'umore e diversi studi pubblicati di recente dimostrano che può ridurre la depressione e l'ansia, promuovendo al contempo la salute mentale in generale.

Più esercizio fisico è sinonimo di migliore salute mentale

Uno studio pre-coronavirus pubblicato nel 2018 si proponeva di quantificare l'impatto della formazione regolare sulla salute mentale. I ricercatori americani (che sono sempre all’avanguardia nella ricerca) hanno analizzato i dati di oltre 1,2 milioni di cittadini e hanno scoperto che i partecipanti che si esercitavano regolarmente avevano una salute mentale significativamente superiore rispetto a quelli che non erano particolarmente attivi.  Quasi tutti i tipi di esercizio erano associati a una migliore salute mentale. Gli sport di squadra e gli esercizi di consapevolezza, come lo yoga e il tai-chi, hanno avuto il maggiore effetto positivo. Ovviamente, nell'era del distanziamento sociale, gli sport di gruppo sono notevolmente limitati. Le alternative più valide sono state: il ciclismo, l'esercizio aerobico e l'allenamento con i pesi. Tutti questi spor sono associati a una riduzione del 20% della cattiva salute mentale.

Affinché l’esercizio fisico abbia un effetto positivo (sia sul corpo che sulla mente) si dimostra scienificamente che è sempre meglio esegue attività fisica più volte a settimana per un tempo non molto lungo. Sono sufficienti 3-4 giorni per un tempo non superiore ai 45 minuti. Le ricerche hanno messo in evidenza come attività fisica più intensa e prolungata possono addirittura avere effetti negativi sul corpo.

Sarebbe già sufficiente dedicare due giorni a settimana un paio d’ore d’attività e di esercizio fisico.

  • Ginnastica dolce
  • Tai-chi o Yoga
  • Camminata lenta
  • Balli di gruppo
  • Escursionismo
  • Sport in acqua
  • Nordic walking

Si possono anche distribuire attività sportive diverse anche nel corso della settimana. Un esempio potrebbe essere: ginnastica dolce, camminata lenta, sport in piscina o passeggiate escursionistiche.

Tre attività settimanali sono più che sufficienti per mantenere un ottimo livello di salute.

Quando si hanno dei dolori alle anche o alla schiena è possibile alternare l’attività sportiva con attività fisica correttiva come la ginnastica posturale. Molte palestre sono già ampiamente attrezzate per ricevere gli anziani a corsi di correzione posturale.

Un’idea economica per esercitare il proprio fisico

Quando non si hanno le risorse economiche per iscriversi in una palestra o in una piscina esiste una soluzione economica per mantenere comunque il corpo in movimento. In qualche modo possiamo fare attività fisica anche stando in casa.

Esistono, infatti, delle biciclette adatte agli anziani che (in modo simile alle cyclette) permettono di esercitare gambe e braccia al movimento. Questi attrezzi sportivi, non molto ingombranti, hanno due paia di pedali di cui uno per i piedi ed uno per le mani. Esercitare braccia e gambe premette di far circolare il sangue e tenere in moto il circolo linfatico.

Più esercizio mentale per un maggiore benessere fisico

Se da un lato abbiamo detto che più attività fisica migliora il benessere mentale dall’altra sappiamo bene che il cervello, se adeguatamente stimolato, genera un effetto positivo sul corpo.

Il cervello infatti ha la capacità di generare una infinità di ormoni che, una colta prodotti, si riversano in tutto il corpo. Quando si prova piacere nell’attività mentale questo benessere si ripercuote in tutto l’organismo.

Per recuperare un adeguato equilibrio fra mente e fisico è importante alternare attività per la mente e attività per il corpo. La cosa peggiore è pensare che con la terza età è sufficiente trascorrere il tempo davanti alla televisione o seduti su una panchina al parco.

Allenarsi con un mix di esercizi che tengono attiva e vigile la mente

Mantenere una vita sociale è il primo importante passo per mantenere il nostro cervello attivo. Gli stimoli che ci provengono dagli altri impongo al cervello di riflettere, pensare e formulare nuove e continue risposte. I giochi di società in questo sono l’ideale per mantenere le nostre capacità di relazione dinamica con il prossimo.

Avendo meno pregiudizi verso i giovani si può trovare grande stimolo per mantenere la nostra mente sempre giovane e attiva.

Allenare la memoria con giochi per il cervello (tipo Memory) giocare con i nipotini piccoli può essere la migliore ginnastica mentale. Fa bene ai piccoli e fa bene agli anziani.

Dedicarsi ad un hobby che impone l’uso della manualità ma anche del pensiero (modellismo, costruzioni, puzzle). Sono tutti ottimi modi per trascorrere il tempo e per mantenere viva la nostra mente e la nostra manualità. I "passatempo” non sono solo un modo di divertirsi ma servono a stimolare alcune capacità del cervello come: concentrazione, coordinazione motoria delle mani, sviluppo di capacità creative.

Leggere: mai smettere di leggere libri, riviste e giornali anche quando ci sembra di aver letto tutto. Ad esempio: può essere sfidante per la mente leggere libri di generi letterari che non abbiamo mai osato leggere. Se eravamo abituati a leggere fantasy possiamo provare a leggere romanzi storici, se ci piace la manualistica possiamo anche provare a leggere divulgazione scientifica.

Dedicarsi una volta a settimana ai cruciverba, non a caso il settimanale più famoso è la “settimana enigmistica”. Un validissimo strumento per tenere viva la mente, la capacità di ragionare ed attivare la memoria.

Intraprendere un corso di informatica tentando di apprendere un nuovo linguaggio di segni o di simboli per stimolare la propria mente a “decodificare” il loro significato. L’informatica, a tutti i livelli, può essere stimolante e perfino impegnativa.  Di questo ne abbiamo parlato parlando nel nostro articolo sull’importanza di seguire un corso di informatica durante la terza età.

Organizzare la propria settimana all’insegna dell’equilibrio mente-corpo

Mai lasciare che le settimane trascorrano un po’ casualmente, magari nell’attesa di una visita di amici, figli o nipoti. Su questo fronte è importante rendersi indipendenti costruendosi una propria agenda. D’altra parte creare una routine settimanale, per una persona anziana, non è poi così difficile. Sul calendario o sulla propria agenda è importante stabilire degli appuntamenti ben precisi sapendo che in certi giorni si svolgeranno certe attività piuttosto che altre.

L’ideale sarebbe alternare giorni in cui svolgere attività sportive e giorni in cui svolgere attività intellettuali e mentali. L’importante è mantenere la costanza e l’equilibrio fra le attività. Abbiamo approfondito la questione dell'equilibrio quando abbiamo considerato le 10 abitudini per invecchiare in buona salute. L'equilibrio è davvero centrale!

Peccato che in Italia non sia affatto diffusa la figura professionale del “coach anziani” capace di stimolare ed il livello motivazionale ed accertarsi che l’anziano svolga quotidianamente le proprie attività.