Geriatriiko - Case di Riposo - Servizi Sanitari - Mobilità - Blog Anziani

Home Blog Forum Accedi

Implantologia dentale negli anziani è possibile? Quali sono i vantaggi?

Scritto da

Sappiamo per certo che lo stato di salute orale degli anziani è una delle questioni più delicate e dalla quale dipende il resto della salute generale.

Salute orale e alitosi

La bocca è il punto di accesso prediletto delle infezioni per questo è importantissimo mantenere in salute denti, gengive e mucose della bocca. Una cattiva salute orale può provocare ad esempio il famigerato “alito cattivo”.

Il nipotino o la nipotina che non osano avvicinarsi alla nonna perché ha “una alito cattivo”? Può succedere e questo ha un effetto psicologico su entrambe i fronti. I nonni non comprendono la distanza con i nipoti e questi ultimi devono rinunciare alla loro vicinanza. Un bacio o una carezza sono indispensabili per la relazione con i nonni. L’alito cattivo non facilita le cose.

Abbiamo già parlato di alitosi o alito pesante in un nostro recente articolo di approfondimento. Esistono tante soluzioni in proposito spiegate in questo articolo: Alitosi negli anziani alcune cause e le possibili soluzioni

Denti mancanti e masticazione

Una cattiva masticazione invece sappiamo bene che impedisce di digerire correttamente i cibi andando a peggiorare lo stato generale di salute dell’anziano.
Quando mancano alcuni denti è importante ripristinarli al più presto anche se stiamo parlando di una persona anziane (anzi soprattutto nel loro caso). Quando i denti sono mancanti è importante ripristinarli al più presto.

Quando un dente è mancante l’osso della mandibola tende a riassorbirsi (ridursi) tanto da non permettere l’inserimento di un impianto dentale. Per questo non bisognerebbe mai lasciare trascorrere troppo tempo prima di inserire un impianto dentale. L’atto masticatorio stimola la produzione di osso a livello della mandibola e della mascella.

Quindi ha senso certamente l’impianto dentale durante la terza età ma ancora di più ha senso arrivare alla vecchiaia con il maggior numero di denti sani o eventuali impianti sostitutivi dei denti mancanti.

L’impianto dentale può essere doloroso per un anziano?

Dobbiamo dire che le moderne tecniche odontoiatriche permettono l’inserimento di impianti dentali in modo del tutto indolore. Inoltre quando si ricorre alla sedazione cosciente viene addirittura cancellato lo spiacevole ricordo delle sensazioni provate durante l’intervento di impianto dentale.

La risposta alla domanda se un impianto dentale può essere doloroso è: no!

Ce lo ha spiegato il dott. Roberto Minasi esperto in implantologia dentale StudioDentisticoMinasi.it.

L’implantologia minimamente invasiva è una tecnica odontoiatrica che permette, grazie a procedure estremamente precise di evitare inutili incisioni dei tessuti molli andando ad inserire l’impianto con un precisione millimetrica. L’incisione e il sollevamento dei tessuti molli è spesso la prima causa di dolore quando si riceve un impianto dentale.

In fine dobbiamo dire chiaramente che le moderne tecniche di implantologia minimamente invasiva, oltre ed evitare le incisioni, permettono di ridurre i tempi di recupero e tornare rapidamente a masticare.

Quando l’osso è ridotto o insufficiente per inserire un impianto dentale?

In questo caso è indispensabile sottoporsi ad un intervento chirurgico di rigenerazione ossea che, a seconda della complessità, può allungare i tempi per il recupero di un dente. La rigenerazione ossea può essere leggermente dolorosa in quando spesso richiede l’incisione dei tessuti molli della gengiva.

Tuttavia il vantaggio di tale tecnica permette di avere osso a sufficienza per poter impiantare un dente e recuperare la piena masticazione durante i pasti.