Geriatriiko - Case di Riposo - Servizi Sanitari - Mobilità - Blog Anziani

Home Blog Forum Accedi

9 Sintomi della depressione geriatrica o della terza età

Scritto da

Spesso definita solo depressione dell’età avanzata, la depressione geriatrica è drammaticamente diversa dalla depressione adolescenziale. La depressione geriatrica è più facilmente associata a cause ambientali e o fisiologiche (vascolari). La depressione adolescenziale, invece, è tipicamente causata dalla genetica, dai livelli ormonali e dalle risposte sociali e culturali apprese.

Perché questa differenza fra depressione geriatrica e adolescenziale?

Questo significa semplicemente che gli anziani di solito non sono malati, ma le situazioni in cui si trovano hanno alterato la loro biochimica, che a sua volta influenza i livelli di serotonina nel loro cervello.

Questo si manifesta spesso come bisogno di isolamento, ritiro dalla famiglia o dagli amici e altri comportamenti più impegnativi che generalmente associamo alla sfera della relazione.

Anche se i sintomi della depressione geriatrica sono spesso meno evidenti, è importante essere consapevoli che nonostante i molti dei mezzi tradizionali di trattamento questo tipo di depressione (antidepressivi, terapia comportamentali, altre terapie relazionali, ecc.), possono comunque avere gravi effetti collaterali per le persone anziane che ne sono affetti.

Quando si intraprende un trattamento farmacologico molte persone riferiscono di sentirsi come se fossero "dipendenti" dai farmaci!

Riconoscere i sintomi della depressione in età geriatrica

Anche se questo potrebbe non essere il tipo di depressione di cui soffre un nostro caro, o noi stessi sentiamo di essere depressi, dobbiamo imparare a riconoscere i sintomi per evitare di aggravare la situazione e correre ulteriori rischi. Esistono, infatti, trattamenti per curare la depressione delle persone anziane che funzionano molto bene. Se tu stesso soffri di depressione è importante diagnosticare prima possibile la causa e farsi prescrivere dal proprio medico il trattamento più adeguato.

Tuttavia i sintomi della depressione geriatrica non sono facili da individuare. Siccome la causa di questa condizione è tipica della popolazione anziana, le cause sottostanti sono spesso nascoste e mescolate a problemi più profondi e diffusi che interessano la vita quotidiana. Si tende a confondere i sintomi.

Infatti la maggior parte delle volte, la depressione nella popolazione anziana è in realtà un sintomo di qualcos'altro che accade nella loro vita. Il trucco è riconoscere la differenza e trovare modi efficaci per trattarla.

Quali sono i 9 sintomi capire se si è in preda di depressione?

La prima cosa è conoscersi bene. Se il nostro umore (o quello di uno dei nostri cari) è in fase di cambiamento dobbiamo saper leggere correttamente tutti i sintomi.

I sintomi tipici dell depressione geriatrica sono:

  • Apatia e noia
  • Inappetenza
  • Umore negativo
  • Perdita della voglia di fare
  • Desiderio di isolarsi
  • Disturbo del sonno
  • Mancanza di reattività
  • Astenia e spossatezza fisica
  • Incapacità di concentrazione

Solitamente questi sintomi di depressione si accompagnano tutti più o meno contemporaneamente.

Soluzioni per affrontare la depressione dell’età geriatrica

Prima di tutto va detto che è normale che ad un certo momento della vita il copro tenda a cambiare nella sua fisiologia quindi evitiamo di pensare che questo rappresenti per noi una malattia o un handicap. Si tratta solo di un nuovo problema da risolvere (come tutti quelli che abbiamo superato nell’età adulta).

Depresssione degli anziani | GeriatrikoIl primo modo di affrontare la depressione è evitare di rimanere isolati. La solitudine rischia di alimentare la depressione e portarci in una spirale negativa. Proprio a causa della solitudine il sono gli anziani a soffrire maggiormente di depressione. Chiedere aiuto ad amici e parenti è un primo passo verso la soluzione del problema.

Il secondo modo di affrontare questo cambiamento è parlarne con il proprio medico curante che potrà fornirci una primo trattamento farmacologico oppure potrà indirizzarci ad un professionista (psicoterapeuta, psichiatra). A seconda della gravità dello stato depressivo il medico curante ci può indirizzare verso il professionista più adeguato.

Esistono soluzioni semplici che vanno a coinvolgere la nostra quotidianità cambiando il “colore” delle nostre giornate e di conseguenza anche il nostro umore come ad esempio:

  • Seguire un corso di pittura
  • Fare ginnastica dolce
  • Premiarsi con una piccola gita o con una vacanza
  • Anche solo un tè con gli amici il pomeriggio

Esistono molte attività che non hanno un costo “economico” rilevante ma che ci vedono impegnati nel “fare qualcosa” di concreto e che evitano l’isolamento e la noia.